mercoledì 15 ottobre 2014

Handmade for Love - Supporting Human Traction

Ogni blog nasce da storie diverse, con un perché unico e con obiettivi anche molto distanti.

La parte più bella della mia avventura da blogger è senz'altro la scoperta di mille altri mondi e persone che per una serie di coincidenze si incontrano, in alcuni casi fortunati anche nella realtà, e condividono per un momento qualcosa. A volte un semplice pensiero, a volte la passione di una vita.

Ma può capitare anche di più. Ad esempio che 50 blogger creative si prendano per mano e diano vita a un progetto solidale davvero unico. Perché tutto quello che desiderano condividere in questo caso è la voglia di fare qualcosa di buono, ma soprattutto di farlo insieme. E dare un senso ancora diverso all'essere blogger.


Questo e tanto altro è Handmade for Love- Supporting Human Traction, nato dalla mente vulcanica e dal cuore dolcissimo di Laura, alias La Weddy.


Cerco di farla breve.
Laura ha un amico, Claudio, che un bel giorno decide di lasciare tutto e partire per un viaggio intorno al mondo. Nel suo viaggio Claudio si ferma a lavorare come volontario in un piccolo orfanotrofio nella valle di Kathmandu.
Laura vede un video. Ascolta la sua testimonianza. In una frazione di secondo le scatta qualcosa dentro, e decide che vuole a tutti i costi fare qualcosa per quei ragazzi. 
Cosa? Facile. Con il suo entusiasmo Laura coinvolge in un battibaleno chi le sta vicino, e fa partire un tam tam virtuale di solidarietà fra blogger creative. 
Abbiamo già quasi tutte le valigie pronte e la testa in vacanza, ma nonostante tutto in poche settimane la sua idea prende vita.
Il 3 novembre aprirà il temporary market di Handmade for Love su A Little Market, e oggi è Laura stessa a raccontarci qualcosa in più su quest'avventura, che sono grata e orgogliosa di aver visto prendere forma fin dall'inizio.


Da quando hai consciuto Human Traction all'idea del progetto Handmade for Love il passo è stato brevissimo. Cosa ti ha colpito così tanto di questa onlus, tra le tante che operano a favore dei bambini, da spingerti a prendere un impegno in prima persona?

Devo essere onesta, l’essere venuta a conoscenza di Human Traction tramite l’esperienza diretta di Claudio, un amico che ha trascorso un periodo presso la casa famiglia dell’associazione ha influenzato sicuramente la mia percezione dell’associazione. Tramite i suoi racconti e i suoi video è stato facile sentirmi vicino a HT. Spesso purtroppo si ha un po’ paura a fare beneficenza perché non si ha mai la certezza che il nostro aiuto arrivi a destinazione. In questo caso è stato diverso, grazie a Claudio sono entrata in contatto con Mia la fondatrice di HT e mi sono resa conto subito della serietà del suo impegno. E’ tutto molto vero, immediato e anche le cifre che servono per finanziare i progetti sono molto diverse da quelle che noi ci aspetteremmo, ecco perché ho deciso di contribuire in prima persona. E poi è impossibile restare indifferente ai sorrisi dei bambini e dei ragazzi ospitati nella casa famiglia.   

Dall'idea al progetto concreto. Quali sono stati gli step principali che ti hanno permesso di trasformare Handmade for Love in realtà? Hai dovuto affrontare particolari difficoltà? Che tipo di riscontro hai avuto dalle prime blogger coinvolte? C'è stato un momento in cui hai pensato di rinunciare? 
Il primo passo è stato semplicemente quello di stendere un elenco di blogger e creative che avrei potuto coinvolgere e quindi contattarle una ad una presentando il progetto per sondare il loro interesse. La risposta è stata incredibile e nel giro di pochissimi giorni avevo raccolto già più di 20 adesioni. Sono state le loro, anzi le vostre adesioni :) che hanno reso possibile Handmade for love e lo hanno trasformato da un progetto abbozzato nella mia testa ad una realtà. Un momento in cui ho pensato di rinunciare? Direi che proprio non c’è stato! L’entusiasmo con cui l’iniziativa è stata accolta, sia dalle creative coinvolte che dalla onlus stessa, non mi avrebbe mai permesso di lasciar perdere un progetto così bello. 

50 creative hanno accolto con entusiasmo il tuo appello. Il progetto è già stato annunciato sul web da diverse settimane, e il temporary market sta per aprire. Che aspettative hai? C'è un obiettivo preciso che speri di potere raggiungere?
Difficile dire che aspettative ho, è la prima volta che mi confronto con un’iniziativa simile e una raccolta benefica quindi veramente non so cosa aspettarmi. Già l’aver suscitato tutto questo interesse è stata per me una grande bellissima sorpresa. Quello che posso dire è che spero che anche la vendita viva di questo entusiasmo che sta caratterizzando l’avvio del progetto. Del resto le cose che saranno in vendita nel temporary market sono così belle che è difficile pensare che non troveranno casa!

Puoi svelarci in anticipo qualche anteprima sui prodotti che sarà possibile acquistare nello shop ospitato da A Little Market Italia?
Ci sono tantissime cose messe a disposizione dalle creative per la vendita: oggetti per la casa o per le cambrette dei bimbi, biglietti di auguri, bijoux fatti a mano tshirt, ma anche stampe fotografiche e veri e propri servizi fotografici. Insomma non sarà difficile trovare il regalo giusto per Natale :)

Per motivi organizzativi hai dovuto limitare la partecipazione a 50 creative, ma sono molte di più quelle che hanno manifestato interesse nei confronti dell'iniziativa. Possiamo aspettarci una seconda edizione di Handmade for Love?
Sarebbe bellissimo! A dire la verità oltre ad un seconda edizione avrei anche un paio di altre idee in testa ma per ora preferisco restare con i piedi per terra, anche se per me non è sempre facile, e concentrarmi su questa per cercare di lavorare al meglio!
Se siete curiosi di scoprire qualcosa in più su Human Traction vi consiglio di correre a leggere questo post di Claudio: http://www.triptherapy.net/post/ognuno-di-noi-appartiene-allonda-del-mare-della-vita/
Per finire vi ricordo che il temporary market sarà online dal 3 novembre, e vi lascio con l'elenco completo delle creative che hanno contribuito al progetto:




6 commenti:

  1. Grazie di cuore! Siete fantastiche!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Hai ragione Mirò, La Weddy ha avuto proprio un'idea meravigliosa. Mi raccomando, non perderti l'apertura dello shop il 3 novembre! ;)

      Elimina
  3. Che bello sono felicissima di poter partecipare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io.. brava la nostra Weddy che ha avuto questa idea così bella!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...