giovedì 25 gennaio 2018

Un tappeto di palline di feltro per la mia casa

Ho scoperto Sukhi per caso, curiosando su Instagram una sera come tante, qualche mese fa.
Ho notato in una foto questo tappeto di palline colorate, accostate in una bellissima palette di sfumature, e sono corsa a fare una ricerca per scoprirne di più.

Sukhi tappeto di palline fatto a mano

Mi è stato chiaro quasi subito che avevo scoperto una realtà speciale, innanzitutto perché se c'è una cosa a cui io non so proprio resistere sono le cose personalizzabili. E questi tappeti fatti a mano lo sono proprio in tutto: si possono scegliere la forma, la dimensione e l'accostamento delle tinte (ora ditemi se la cartella colori non è davvero stupenda!)

Cartella colori per tappeti di palline Sukhi

Una volta ricevuto l'ordine, il tappeto di palline viene realizzato in Nepal da un team di artigiane. Se anche voi siete curiosi di conoscere la storia degli oggetti che acquistate, adorerete trovare sul vostro tappeto il nome dell'artigiana che l'ha realizzato. 
Sul sito di Sukhi è anche possibile vedere la sua foto e scoprire il suo indirizzo e-mail per mandarle un ringraziamento personalizzato. Non è fantastico?


Ma c'è un'altra cosa, e direi che è la più importante: i tappeti Sukhi sono acquistati direttamente dai produttori, ai quali viene garantito un trattamento equo e rispettoso. Nei laboratori di Kathmandu lavorano artigiane alle quali vengono offerte formazione professionale, flessibilità in modo da poter badare alla famiglia e una paga superiore alla media regionale.



Dopo questa lunga premessa, capirete bene la mia gioia quando poco prima di Natale ho scoperto che finalmente uno di questi fantastici tappeti di palline sarebbe stato mio!

Per la scelta della forma e dei colori non ho avuto dubbi. Rotondo, con palline bianche, grigie e azzurro avio come i dettagli che ho sparso per tutta la mia nuova casa: alcuni muri, le sedie, le decorazioni delle cementine usate per il rivestimento in cucina. Questi colori richiamano le tinte delle pareti e gli arredi, e mi piace molto il contrasto che queste tonalità fredde creano con il parquet in rovere.


Durante le vacanze, che abbiamo trascorso chiusi in casa per colpa di una brutta influenza, è stato una coccola per i miei (pochi e quindi ancor più preziosi) momenti di relax. Caldo e morbido, mi ha accolto insieme a libro e copertina seduta a gambe incrociate sul pavimento, con la schiena contro il calorifero bollente, proprio come piace a me.


Ma ovviamente l'idillio non poteva durare a lungo... come era prevedibile, il piccolo di casa ha notato immediatamente la novità e ha subito voluto mettere il mio tappeto di palline nella sua cameretta, dove in effetti, mi tocca ammetterlo, non sta per niente male. 
E poi come dargli torto: è davvero un nido perfetto per giocare!


Quindi ora vi chiedo aiuto per risolvere il mio dubbio amletico... lo lascio nella sua cameretta o lo rimetto lì dove l'ho pensato fin dall'inizio, nel mio studio?


Post realizzato in collaborazione con Sukhi







venerdì 22 dicembre 2017


Ormai ci siamo, manca davvero poco... e sono sicura che tutti voi state correndo come me per finire le ultime cose. Perché non sarebbe Natale se io non fossi sempre in ritardo e con l'agitazione di preparare tutto alla perfezione.

Naturalmente non fa eccezione la tavola: a Natale più che in qualunque altra occasione mi piace apparecchiare in modo speciale, preparare qualche piccola sorpresa per i miei ospiti, ricreare un po' di magia con lucine o candele... lo so che non sono sola in questo, che siamo in tanti ad avere quest'attenzione maniacale per la tavola delle feste!


I corsi che ho tenuto in novembre da Viridea me ne hanno dato conferma: ci siamo trovati in tanti per condividere spunti e idee per decorare la tavola di Natale, ed è stato come sempre bellissimo incontrare tante persone con le mie stesse passioni, ritrovare amiche che avevo già conosciuto in passato o dare finalmente un volto a chi conoscevo solo tramite il web.



Per augurarvi buon Natale ho pensato allora di condividere un'idea last minute per una tavola ispirata alla natura e alla magia del bosco, con decorazioni realizzate utilizzando buona parte dei materiali usati durante i corsi da Viridea.

La base è un runner tartan nei tradizionali colori del rosso e del verde, che come avrete ormai capito vedendo anche il mio pacchetto, è diventata una mia fissa per questo Natale. 


Come centrotavola ho usato un vassoio in legno naturale, su cui ho creato un tappeto di muschio. Ho avvolto quindi con lucine led con filo metallico color rame, e completato spargendo tante candele di diverse misure a forma di animali del bosco, piccole pigne, cortecce, bastoncini di cannella e anice stellato.

Tutti i materiali sono di Viridea.


E come segnaposto? Ho preparato piccole renne e stelle con il das classico bianco, su cui ho impresso nomi e iniziali dei miei ospiti usando i timbri. Poi li ho legati intorno ai tovaglioli, in lino grezzo, usando delle striscioline di tessuto tartan come il runner.
Se siete di corsa e non fate in tempo a realizzarli con il das, saranno bellissimi anche ritagliati nel cartoncino bianco!

Questo è il mio ultimo post prima di Natale, e per un po' di tempo credo... il 2018 porterà un grosso cambiamento da queste parti, che non vedo l'ora di condividere con voi. 
Ma prima avrò bisogno di una piccola pausa, un po' di calma e di silenzio per capire bene dove voglio andare.

Il mio augurio per questo Natale è allora che possa essere per tutti un momento di pausa dalle corse quotidiane, di ore lente. risate e tavole scintillanti di felicità.
Buon Natale!


martedì 5 dicembre 2017

Un pacchetto di Natale ispirato all'inverno e alla neve


Ormai lo sapete, ho un debole per i pacchetti confezionati con cura! Sarà per questo che quando Roberta di Colori by Rob mi ha proposto di unirmi alle altre creative protagoniste del contest #nataleinscatola ho accettato senza pensarci due volte.

Questo che vedete è il pacchetto che la prossima settimana invierò ad uno dei vincitori. All'interno c'è un regalino handmade assolutamente top secret, custodito all'interno di una scatola di Selfpackaging decorata con spruzzi di colore acrilico bianco. Il fiocco è stato realizzato con un pezzo di tessuto tartan, in cui ho inserito un mini abete e una stelle fatta con il das.


Per partecipare al contest #nataleinscatola è sufficiente condividere su Instagram le foto dei vostri pacchetti più belli (valgono anche le foto già pubblicate!). Le possibilità di vincere sono tantissime, perché i vincitori saranno addirittura 12, come le creative coinvolte! 
Lunedì prossimo ognuna di noi sceglierà la propria foto preferita, e invierà all'autore un regalino handmade confezionato in un pacchetto speciale. 
Curiosi di scoprire le altre creative? Sono tutte taggate sulla foto pubblicata nel mio profilo Instagram. Vi aspetto di là... partecipate numerosi, mi raccomando: più siamo e più ci divertiamo!

Se cercate ispirazioni potete dare un'occhiata al mio Calendario dell'Avvento dell'anno scorso, 24 idee per pacchetti creativi davvero speciali! 

lunedì 27 novembre 2017

Calendario dell'Avvento, quali regalini?

Manca ormai pochissimo all'inizio di dicembre e, a parte progettare decorazioni natalizie di ogni tipo, io in questi giorni sono impegnatissima a completare il Calendario dell'Avvento.

Ormai l'avrete capito, per me è una tradizione speciale e irrinunciabile. Sarà perché si accompagna ad alcuni dei ricordi più dolci della mia infanzia, sarà perché non c'è niente di più emozionante dell'attesa di qualcosa di bello da vivere giorno dopo giorno, fatto sta che questa è una delle cose che assolutamente non possono mancare nell'avvicinarsi al Natale. Anzi, devo confessarlo... spesso ne abbiamo più di uno (quest'anno saremo a quota tre... non male no?).


Da qualche anno l'emozione è raddoppiata, perché da quando preparo il calendario per mio figlio inizio con settimane d'anticipo a pensare come stupirlo e trasmettergli la stessa magia che provavo io da bambina. E ogni anno è la stessa storia: cosa metto nei 24 sacchettini?


Io non amo sommergere i bambini di tanti regali - e a Natale ne ricevono fin troppi - se poi pensate che nella mia città il 13 dicembre passa anche Santa Lucia a portare altri giochi, capite bene che voglio mantenere il più simbolico possibile il contenuto dei 24 pacchettini. 
Ma non vorrei nemmeno riempirli di dolci e cioccolato, considerando poi che nei giorni delle feste dovrò per forza concedere numerosi strappi alla regola.


E quindi cosa mettere in questi pacchetti? 24 non sono certo pochi! Ho pensato di raccogliere in questo post tutte le idee che mi sono venute, sperando che possano essere utili ad altri in difficoltà (attenzione, non sono certo idee solo per bambini!)

- piccoli addobbi per decorare l'albero (o un mini albero personale, da tenere magari in cameretta)
- qualche tesoro del bosco da conservare come porta fortuna, come pigne o ghiande
- matite colorate, materiale creativo, washi e glitter tape
- tisane profumate, una diversa per ogni giorno
- qualche pezzo di un puzzle, da completare giorno dopo giorno
- stelline fluorescenti per creare un cielo stellato in attesa nella notte più magica
- foto rubate e mai condivise, dimenticate, ritrovate in un vecchio cassetto...
- dei "buoni per ..." un po' di tempo extra da spendere insieme, una giornata speciale, il piatto preferito per cena o una piccola avventura inaspettata
- un pezzo di una storia da leggere insieme, sera dopo sera, che accompagna l'attesa del Natale
- 24 canzoni che comporranno la vostra playlist natalizia personale

A questo punto sarete curiosi di sapere cosa ho deciso di mettere nel calendario che sto completando per il mio quattrenne: ovviamente ci sarà tantissimo materiale creativo (nastro adesivo decorato, timbrini natalizi, mini puncher), stickers, un po' di pezzi di lego, qualche cioccolatino (ma non più di 4 o 5!), piccoli addobbi e... non lo so, mi manca ancora l'idea giusta per gli ultimi sacchetti, mi raccontate cosa metterete voi nei vostri calendari?


Se siete ancora più indietro di me e vi manca ancora l'idea giusta per confezionare il calendario, correte a scaricare il free printable con i numeri dall'1 al 24 creati da Suze e guardate come mi sono divertita ad interpretarli nelle scorse settimane per realizzare calendari diversi in stile nordico, ispirato ad un bosco incantato o tradizionale.

lunedì 20 novembre 2017

Calendario dell'Avvento fai da te #3


Eccomi come promesso con la terza idea per un calendario dell'Avvento creativo! 
Dopo la mia proposta per un calendario in stile nordico e quello ispirato ad un bosco incantato, oggi ho pensato ad una soluzione velocissima e adatta proprio a tutti, dove le etichette numerate realizzate da Suze sono le vere protagoniste.


La base è un filo di lucine come quelle utilizzate per addobbare l'albero di Natale, meglio se con filo trasparente o metallico. Dopo averlo appeso come un festone decorativo, ho attacato i tag numerati (rigorosamente in ordine sparso!) usando delle mollette di legno formato mignon.


Ad ogni numero ho abbinato anche un piccolo addobbo per l'albero: mi piace l'idea che giorno dopo giorno il calendario si svuoti, ma il suo contenuto vada pian piano a rendere più magica la casa e ad arricchire le altre decorazioni, man mano che ci si avvicina alla notte di Natale.


Qui potete scaricare il free printable creato da Suze, un foglio A4 che contiene le etichette numerate pronte per essere stampate. Potete utilizzarle per realizzare il vostro Calendario dell'Avvento personalizzato: in queste settimane io vi ho proposto 3 soluzioni differenti, ma sono sicura che troverete tantissime altre idee per usarle in modo assolutamente originale. Mi raccontate come sarà il vostro calendario?

Io vi do nuovamente appuntamento qui lunedì prossimo, per raccontarvi cosa metterò nei miei 24 pacchettini e condividere le mie idee alternative ai soliti cioccolatini. Vi aspetto!

lunedì 13 novembre 2017

Calendario dell'Avvento fai da te #2


Dopo il calendario dell'Avvento in stile nordico, che avevo pubblicato qui la settimana scorsa, ecco un'altra idea per un calendario completamente diverso realizzato sempre con le etichette numerate create da Suze.


L'atmosfera è quella di una suggestiva foresta incantata, tra muschio, cuccioli del bosco, funghetti e mini abeti spruzzati di neve. Per realizzare questo calendario ho usato i vasetti porta confetti con tappo in sughero di Atelier Creative, a cui ho legato i cartoncini numerati con del bakers twine rosso.
E all'interno? Qualche tesoro del bosco raccolto durante le passeggiate autunnali, e dei foglietti arrotolati che nascondo un "buono per...." del tempo da trascorrere insieme, qualcosa di speciale da condividere o una coccola extra.


Se ancora non l'avete fatto, vi ricordo che qui potete scaricare i numeri preparati da Suze: stampateli su cartoncino bianco o colorato, fogli adesivi o carta craft e utilizzateli come preferite per creare un calendario dell'Avvento personalizzato. 

Io vi ho già dato due idee molto diverse, ma ho già pensato anche a una terza proposta per accontentare davvero tutti i gusti. Appuntamento qui lunedì prossimo... e se avete già iniziato a pensare al vostro calendario, raccontatemi nei commenti come lo state realizzando!




lunedì 6 novembre 2017

Calendario dell'avvento fai da te #1

Calendario dell'Avvento fai da te con sacchetti di carta kraft, clip in metallo dorato e rametti di pino

Avete già pensato al vostro calendario dell'Avvento? Quest'anno niente scuse, insieme a Suze ho preparato una sorpresa che farà venire voglia anche ai più pigri di realizzare un calendario fai da te.

Calendario dell'Avvento fai da te con sacchetti di carta kraft, clip in metallo dorato e rametti di pino

Suze ha preparato un free printable irresistibile e super versatile, perfetto per completare i vostri progetti creativi: 24 tag numerati con pattern mix&match in bianco e nero, da stampare sul cartoncino che preferite (o su fogli adesivi, ancora più comodi!), per accompagnarvi nel conto alla rovescia in attesa del Natale.

Calendario dell'Avvento fai da te con sacchetti di carta kraft, clip in metallo dorato e rametti di pino

E se siete a corto di idee, niente paura: ci penso io! Questi numeri erano così carini, che mi hanno fatto venire in mente tre diverse soluzioni per calendari dell'Avvento di forme e stili differenti. Così ho pensato di accompagnarvi da qui a dicembre svelandoli uno per volta.
Appuntamento quindi qui ogni lunedì mattina per scoprire l'idea della settimana!

Calendario dell'Avvento fai da te con sacchetti di carta kraft, clip in metallo dorato e rametti di pino

La prima proposta è un calendario in stile nordico, perfetto per gli amanti del design e delle linee minimal. I numeri di Suze in black&white creano un bellissimo contrasto con i materiali naturali -  carta kraft e rametti di pino - e i dettagli oro.
La base di questo calendario è la cornice Myrheden di Ikea, a cui ho attaccato con clip metalliche i sacchetti di carta chiusi dalle etichette numerate. 
Facile, no?

Calendario dell'Avvento fai da te con sacchetti di carta kraft, clip in metallo dorato e rametti di pino

Vi aspetto lunedì prossimo con una proposta completamente diversa, intanto correte qui a scaricare i numeri preparati da Suze: sono sicura che con questi quadratini tra le mani verranno anche a voi tantissime idee! 



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...