mercoledì 30 novembre 2016

24 idee per pacchetti di Natale creativi

Ormai ci siamo: domani inizia ufficialmente il periodo dell'anno che più amo, e sono emozionata come quando da bambina aspettavo di aprire la prima casellina del mio calendario dell'avvento.

ph. Infraordinario

Quest'anno ho avuto un'idea speciale per condividere con voi il mio conto alla rovescia e ingannare l'attesa con un po' di magia: 24 idee creative da scoprire giorno dopo giorno, come in un calendario dell'avvento virtuale, pieno di ispirazioni e suggerimenti per impacchettare i regali di Natale a tutto craft.

Pronti? A partire da domani, condividerò ogni giorno fino al 24 dicembre un'idea per un pacchetto natalizio DIY. Un appuntamento quotidiano su facebook e instagram, mentre qui sul blog raccoglierò i pacchetti di ogni settimana svelando i materiali utilizzati e le spiegazioni pratiche.

ph. Infraordinario

Se (come me) dedicate più tempo all'impacchettamento che alla scelta del regalo, o avete sviluppato una reazione allergica ai sacchettini di plastica metalizzati e alle coccarde adesive, fatemi compagnia per questo calendario dell'avvento creativo!

Non vi ho ancora convinto? Vi dò un motivo in più: tutte le foto sono di Infraordinario, effetto WOW garantito ;)

martedì 8 novembre 2016

Zucche decorate come un piccolo bosco incantato

Halloween è passato e sono sicura che - come me - anche voi avete qualche zucca ornamentale ancora in giro per casa. Ma il Natale si sta avvicinando a grandi passi, l'inverno è dietro l'angolo e queste zucchette arancioni così autunnali stanno iniziando a stancarmi un po'.
Il DIY di oggi è un'idea per rinnovare le nostre zucche con un'irresistibile decorazione ispirata alla natura e al bosco. 
Tra cerbiatti e funghetti rossi, non vi sembra di respirare già una certa atmosfera natalizia??

Zucca ornamentale con decorazione ispirata al bosco e alla natura

Per realizzare queste zucchette, bellissime anche come decorazione per una tavola di inizio inverno, bastano uno scavino da frutta, colla a caldo, muschio e piccoli oggetti come animaletti di plastica, funghetti finti o elementi naturali raccolti durante le passeggiate in campagna come ghiande, pigne o bacche.
Vi lascio al mio mini video tutorial, voi avete già deciso come trasformare le vostre zucche?



mercoledì 26 ottobre 2016

Un workshop dedicato alla tavola di Natale creativa

Per me che adoro decorare qualunque cosa, organizzare feste e vivo a pane e Pinterest, ogni scusa è buona tutto l'anno, questo si sa. Ma a Natale chi non ama portare in tavola un po' di magia? Che sia un centrotavola, un piccolo segnaposto o una sorpresa per i propri ospiti, dare un tocco in più alla mise en place delle feste è quasi d'obbligo!


Ed eccomi al dunque: con la mia fidata compagna di avventure La Weddy tornerò nei negozi Viridea della Lombardia con una full immersion di incontri creativi dedicati proprio alla tavola di Natale.
Io e Laura ci divertiremo a realizzare dal vivo tante decorazioni handmade, dai centrotavola ai segnaposti, utilizzando materiali differenti: ci scambieremo idee e spunti da interpretare in modo personale, per dare un fantastico effetto "WOW!" alla tavola delle feste!

Gli incontri si terranno nell'ultimo weekend di novembre, sono gratuiti e non è necessario iscriversi in anticipo. Ecco date e orari:

Venerdì 25 novembre, ore 10.00 - Viridea Garden Center Cusago (MI)
Venerdì 25 novembre, ore 15.00 - Viridea Garden Center Rho (MI)
Sabato 26 novembre, ore 10.00 - Viridea Garden Center Rodano (MI)
Domenica 27 novembre, ore 10.00 - Viridea Garden Center San Martino Siccomario (PV)
Domenica 27 novembre, ore 15.00 - Viridea Garden Center Montebello della Battaglia (PV)

Inutile dire che non vedo l'ora, e vi aspetto impaziente!!!

venerdì 21 ottobre 2016

Nappine di filato mouliné per una tavola allegra e colorata

Chi mi segue su facebook e Instagram lo sa già: per festeggiare un compleanno davvero speciale (il 270esimo!) DMC mi ha invitato ad immaginare un progetto creativo realizzato utilizzando in modo non convenzionale il classico filato Mouliné.

Ebbene, la gamma dei colori selezionati per me da DMC era così allegra, solare, piena di energia, che mi è venuto subito in mente di utilizzare il filato per portare quei colori così belli anche in tavola.


Come prima cosa ho realizzato delle nappine - meglio conosciute dalle Pinterest addicted come tassel - a partire dalle matasse di filo Mouliné. Le ho quindi applicate ai due lati di un runner di lino grezzo, per tutta la lunghezza. 

Per finire, ho pensato di aggiungere qualche particolare in più: ho trasformato due nappine legate da un unico filo in un allegro lega tovagliolo, mentre ho abbinato una terza nappina solitaria ad un tag di cartoncino per creare un segnaposto da avvolgere al bicchiere.

Che ne dite, ho festeggiato degnamente questo compleanno?

DMC è la più antica azienda produttrice di filati per ricamo, maglia e uncinetto. Oggi è leader mondiale indiscusso in questo settore: sapevate che ogni giorno nel mondo vengono venute 1.000.000 di matassine di Mouliné DMC Spècial? Sì, un milione in un giorno solo! Incredibile, vero?

Per me questo filato è mitico perché lo associo a tantissimi ricordi lontani: dai primi tentativi di ricamo a punto croce, quando ero piccola, alle montagne di braccialetti intrecciati che mi scambiavo con le amiche da adolescente.
Forse per questo mi sono divertita così tanto ad immaginare un utilizzo diverso dal solito, non convenzionale. E il risultato mi ha soddisfatto a pieno! Non vedo l'ora di rinnovare tantissime altre cose con queste nappine colorate!!!

Se siete curiosi di scoprire come si realizzano e come le ho trasformate in segnaposto e lega tovagliolo, date un'occhiata ai miei mini video tutorial! ;)


 


giovedì 1 settembre 2016

Benvenuto settembre, un video tutorial per salutare l'estate (a suon di caffè!)

Pronti, via. Tanto vale che mi rassegni: le vacanze sono finite e settembre è arrivato, puntuale come il suono della campanella, l'interrogazione per cui non avevo studiato e la pagella alla fine del quadrimestre.

Non che non abbia voglia di ricominciare, sia chiaro. Ho voglia di ricominciare qualcosa. 
Vorrei tenere solo i progetti che mi fanno alzare saltellante di smania e adrenalina al mattino, e buttare via invece le giornate grigie di riunioni, sbadigli soffocati e colite nervosa.
Vorrei alleggerirmi l'agenda come ho fatto con lo zaino in vacanza. Imparare a dire qualche no, conservare il tempo e il sorriso pronto per gustarmi il panorama dall'alto. E invece a pochi giorni dalla ripresa sono già in precario equilibrio tra nuove fighissime collaborazioni e routine da tenere in piedi, ansia da prestazione perenne e altrettanto perenne voglia di scappare su un'isola deserta.

Benvenuto settembre, mi sa che avrò bisogno di caffè. Tanto caffè. Ditemi che il rientro dalle vacanze non fa questo effetto solo a me!


E a proposito di caffè, se vi siete persi il mio video tutorial per realizzare una ghirlanda luminosa con i bicchierini di carta date un'occhiata qui!


Bastano un filo di lucine come quelle di Natale, bicchierini di carta decorati (quelli che ho usato io sono di Zodio) e qualche ritaglio di stoffa o avanzi di nastri colorati per fare al volo una decorazione perfetta per le ultime sere d'estate all'aperto.


Ed ecco il video... faccette buffe della sottoscritta incluse! ;)



lunedì 11 luglio 2016

Le stagioni dei fiori: ortensia, il mio fiore del mese di luglio

Questo mese non ho avuto dubbi, ho saputo da subito che il mio fiore del mese di luglio sarebbe stata l'ortensia! Amo questo fiore, che associo a luoghi del cuore e momenti preziosi. E rimpiango continuamente di non avere l'esposizione giusta per poterne tenere un bel vaso sul terrazzo.


Sebbene il fiore reciso sia piuttosto delicato e richieda qualche attenzione per far sì che le composizioni resistano alle giornate estive più calde, lo trovo perfetto per gli allestimenti di un matrimonio o in occasione di altre ricorrenze.
Fra l'altro, essendo uno dei pochi fiori a regalare delicate sfumature di azzurro, è proprio il fiore che avevo scelto per gli addobbi del battesimo del mio bimbo.


Con la forma piena e voluminosa, dalle dimensioni importanti, l'ortensia è perfetta anche da sola, in semplici vasi di vetro da alternare magari a qualche candela. Le tonalità che preferisco sono quelle più delicate, dal bianco candido all'azzurro violetto, dal rosa chiaro al verde.


Mi piace particolarmente l'effetto che queste sfumature più chiare fanno accostate a foglie di un bel verde argentato, come quelle ad esempio dell'eucalipto, o a piccole infiorescenze che creano un piacevole contrasto con la forma piena dell'ortensia.


Bellissime le composizioni più rustiche, dove l'ortensia è accostata a materiali naturali come il legno. Giocando con i contrasti di superfici e colori si ottengono centrotavola e decorazioni semplici ma allo stesso tempo chic e ricercate.
  

Le ortensie sono grandi protagoniste dei bouquet estivi: sono perfette da sole o in abbinamento ad altri fiori e si prestano a stili anche molto differenti, dalle composizioni più fresche e spettinate insieme a fiori di campo come le margherite o la camomilla e la craspedia, a quelle più classiche e raffinate, in abbinamento a rose o lisianthus nelle tonalità porcellana.


Preziose e versatili anche come decorazioni per le torte, le ortensie si abbinano benissimo sia alle wedding cake più tradizionali, a piani e ricoperte di pasta di zucchero, sia alle più moderne naked cake, perfette a richiamare le sfumature blu polvere dei mirtilli.
Ecco, credo che se potessi risposarmi ora non avrei dubbi sulla scelta della mia torta nuziale!


Se siete curiosi di conoscere il periodo di fioritura dell'ortensia e di tanti altri fiori, qui potete trovare l'infografica che ho realizzato in collaborazione con Viridea
Per accompagnare invece la mia ricerca di ispirazioni floreali mese dopo mese e scoprire tante idee dècor con l'ortensia seguite la mia board Flowers Season su Pinterest!

martedì 21 giugno 2016

Buona estate: il post che non c'entra

Un nuovo post che non c'entra solo per augurarvi Buona Estate.

Buona estate
foto Damigella Chicca

Buona estate a chi non vedeva l'ora, a chi sbuffa per il caldo e a chi è già in vacanza e a chi forse non ci andrà nemmeno.

Buona estate al mio treenne e a tutti i bimbi, che a pensarci bene oggi come oggi l'estate mi porta più problemi che altro, ma se sono così felice di sentirla arrivare è merito della magia che mi è stata regalata per ogni estate della mia infanzia, anno dopo anno.
E allora buona estate a chi è capace di tornare un po' bambino, a chi non si prende troppo sul serio.
Buona estate di ghiaccioli, piedi nudi, punture di zanzare, acqua e menta e cannucce colorate.

Sarà un'estate di passaggio, di bimbi piccoli che diventano meno piccoli, di posti che cambiano, di nuovi amici e di coraggio.
Mi aspettano ancora molte parole da cercare, bacchette magiche che continuo a non trovare.

Buona estate a chi non sa cosa lo aspetta, a chi non ha fretta.
Che sia lieve, profumata. Come l'aria fresca del mattino tra le foglie d'acero in fondo al cortile, dove gli gnomi del bosco lasciano caramelle dolcissime e rotonde, ricoperte di rugiada e magia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...