lunedì 16 maggio 2016

Le stagioni dei fiori: peonie, il mio fiore di maggio

Con un po' di ritardo, anche questo mese ho scelto di lasciarmi ispirare da un fiore di stagione per immaginare allestimenti, decorazioni e bouquet. 
Fin dall'inizio di questa mia rubrica sapevo che il mio fiore di maggio avrebbe potuto essere solo e soltanto uno: l'incantevole peonia!


Semplicemente adoro questo fiore, così come adoro pazzamente l'amica che per prima me l'ha fatto apprezzare tanto tempo fa. 
Per la peonia non servono molte parole: è senza dubbio uno dei fiori più romantici, scenografici e femminili. Superbo in tutte le sue sfumature, dal bianco al rosa tenue fino alle tonalità di fucsia più accese.


Stavolta più che mai lascio che siano le immagini a parlare di questo fiore, meraviglioso anche da solo, in un semplice vasetto di vetro, o accostato a rami verdi ed elementi rustici come legno o tessuto grezzo.


Le peonie sono perfette per il bouquet di una sposa: ultra romantiche e chic da sole,  nelle sfumature più tenui del rosa porcellana, in una composizione dalla forma rotonda e regolare, o di grande effetto accostate ad altri fiori e foglie in un bouquet più spettinato.


Super femminile e glamour l'effetto che si ottiene accostando le peonie rosa acceso ad elementi a righe black&white e glitter dorati, per un party in pieno stile Kate Spade.


Guardando queste ispirazioni decisamente rimpiango di avere rinunciato ad organizzare una festa per il mio compleanno!!!

venerdì 6 maggio 2016

Attacco creativo per il mio vaso in tessuto ecologico BloemBagz

Qualche tempo fa ho avuto il piacere di partecipare alla presentazione della nuova linea di vasi BloemBagz. Non mi era chiaro all'inizio cosa potesse avere di così innovativo un vaso per il giardinaggio domestico, poi ho capito!

ph. Damigella Chicca

Innanzitutto i vasi BLoemBagz sono ecologici, perché realizzati con uno speciale tessuto ottenuto dalla plastica riciclata delle bottiglie: un materiale amico dell'ambiente che non sbiadisce, non si rompe ed è sicuro anche per le piante commestibili.

ph. Damigella Chicca

E poi questi vasi sono il trionfo della praticità: leggerissimi e comodi da trasportare anche pieni di terra grazie alle maniglie, quando non servono si lavano in lavatrice e si ripiegano senza ingombrare (dovreste vedere com'è ridotta la mia cantina a furia di accumulare vasi e vasetti...)

ph. Damigella Chicca

I vasi BloemBagz sono disponibili in diverse forme - dai classici vasi in varie misure alle balconette, più modelli speciali pensati appositamente per coltivare fragole, patate o erbe aromatiche - e una gamma piuttosto ricca di colori, da quelli più accesi alle tonalità naturali.



La scelta di colori non manca, ma io - neanche a dirlo - appena ho visto il mio BloemBagz grigio asfalto ho iniziato a pensare a come poterlo personalizzare per renderlo unico e "damigelloso". L'idea è come sempre super easy e velocissima, all'insegna del riciclo di materiale che avevo già in casa. Mi ci sono voluti pochi minuti e un po' di colla a caldo per applicare al vaso delle palline di feltro colorate, come allegri pompom 3D per farmi sorridere ad ogni annaffiatura!
Che dite, il risultato vi piace??

ph. Damigella Chicca


martedì 12 aprile 2016

Le stagioni dei fiori: margherite, il mio fiore di aprile

Prima di perdermi a sognare un matrimonio invernale in stile regina delle nevi (e finire poi con lo sposarmi in piena estate, sotto il sole cocente di luglio, al cospetto di 150 invitati) per anni ho immaginato di avvicinarmi all'altare circondata solo dai miei genitori e sorelle, all'ombra delle "mie" montagne, in una minuscola cappella nel cuore della valle che più amo al mondo, stringendo tra le mani un piccolo mazzo di margherite di campo.


Anche stavolta quindi non ho avuto dubbi nella scelta del mio fiore del mese: le margherite sono il fiore per eccellenza, quello dei disegni dei bambini e dei mazzolini raccolti nei campi. Quello del "m'ama non m'ama" e delle coroncine da infilare seduta a gambe incrociate sull'erba verde di primavera.


Un fiore semplice, delicato e poco pretenzioso. A qualcuno potrebbe sembrare troppo povero per un allestimento, ma io lo trovo romantico e pieno di poesia, perfetto per un matrimonio intimo e un'atmosfera country chic.


Le margherite sono perfette abbinate ad altri fiori di campo ma anche a fioriture più ricche, per dare un po' di freschezza alle composizioni più classiche. Io le adoro anche da sole, magari per un segnaposto o un centrotavola "scomposto", con tanti vasetti di vetro sparsi su tutta la lunghezza della tavola.


E voi cosa ne pensate, vi piace l'idea di usare le margherite per gli allestimenti floreali di un giorno importante come il matrimonio?


Per conoscere il periodo di fioritura delle margherite e di tanti altri fiori, qui potete trovare l'infografica che ho realizzato in collaborazione con Viridea. Per accompagnare invece la mia ricerca di ispirazioni floreali mese dopo mese, seguite la mia board su Pinterest! ;)

martedì 22 marzo 2016

Video Tutorial: coroncine fiorite per le uova di Pasqua

Di idee a me ne vengono circa 100 al minuto, la maggior parte arriva e va senza fermarsi nemmeno il tempo di un caffè. Poi ce ne sono altre, più ostinate, che restano lì a lasciarsi accarezzare giorno dopo giorno. Arriva un momento in cui capisci che non se ne andranno da sole, e l'unica cosa che puoi fare è dare loro una chance: "Va bene, proviamo".


Così è stato con l'idea dei video. Inizia tutto con un pensiero pallido in qualche angolo della testa, poi succede che il pensiero si fa sempre più insistente, ti sembra che coincidenza dopo coincidenza tutto il cosmo ti voglia dire "PROVACI!" e finisce che tu non puoi fare altro che arrenderti, e provarci. In una mattina qualunque, con un occhio all'agenda e uno all'orologio. Rispolveri il cavalletto che non usi mai, scegli una musica allegra e via, premi il tasto rosso sulla reflex senza pensare più di tanto.



Per il mio primissimo video esperimento ho scelto un progetto creativo ispirato alla Pasqua e alla primavera, romantico e delicato come il velo da sposa, protagonista assoluto di questo DIY: piccole coroncine fiorite per decorare le uova del giorno di Pasqua.
Le uova così decorate sono perfette per accompagnare una mise en place nei toni pastello, come segnaposto o come centrotavola, e realizzare le coroncine è davvero divertente!


Siete pronti? Vi lascio al video, se volete mettervi al lavoro vi serviranno solo un po' di fil di ferro, della guttaperca (il nastro adesivo che si utilizza per le composizioni floreali), qualche rametto di gypsophila e ovviamente.. le uova! ;)


lunedì 14 marzo 2016

Le stagioni dei fiori: ranuncolo, il mio fiore di marzo

Dopo le giunchiglie di febbraio, anche il fiore che ho scelto per il mese di marzo è uno dei miei preferiti in assoluto: il ranuncolo è romantico e delicato ma ha qualcosa che lo rende fresco e spontaneo, perfetto per dare un tocco di poesia anche alle composizioni più spettinate.


Il fiore ha una forma rotonda e compatta, ed è disponibile in una gamma praticamente infinita di colori. Tra tutti, i miei prediletti sono senz'ombra di dubbio quelli bianchi e quelli rosa tenue, con il cuore dalle sfumature verde chiaro.


Bellissimi sia quando sono ancora in bocciolo che con le corolle più aperte, i ranuncoli mi trasmettono tutta l'essenza della primavera. Li trovo perfetti per un bouquet o per un allestimento floreale moderno e chic, ma li adoro anche così, semplici, in un vaso di vetro trasparente, per portare un po' di freschezza in casa o in tavola. 


Il ranuncolo si presta ad abbinamenti di ogni tipo: accanto ai fiori classici come ad esempio le rose, a cui regalano un'interpretazione più fresca e leggera, ma anche in composizioni più ricercate accanto a piccole succulente, craspedia o foglie di eucalipto, con cui gioca un piacevole contrasto.


Per conoscere il periodo di fioritura dei ranuncoli e di tanti altri fiori, qui potete trovare l'infografica che ho realizzato in collaborazione con Viridea
Quale sarà invece il mio fiore di aprile? ;)

venerdì 4 marzo 2016

Sempre diverse, uniche e preziose: siamo noi #missoftheworld!

Oggi esco un po' dal seminato per condividere con voi una scoperta.
Anzi, una doppia scoperta, come doppia è l'anima della collana che mi sono regalata poco tempo fa.

Che Laura Anna fosse una persona speciale l'avevo intuito da un pezzo, ma il tempo condiviso con lei davanti a un caffè, cuore a cuore, mi ha tolto definitivamente ogni possibile dubbio.

Vivere a Piedi Nudi è il suo mondo dedicato all'handmade, al riciclo creativo e al bricolage. Dalla sua fantasia e dalla passione per il recupero dei materiali nascono bijoux fuori dal comune, come le #missoftheworld che mi hanno da subito rubato il cuore.


bijoux Vivere a Piedi Nudi - foto Damigella Chicca

Realizzate interamente a mano, le "miss" sono ciondoli double-face. Pezzi unici, perché creati con legno di recupero e ritagli di carte decorate sempre diverse, che raccontano un pezzettino di storia di chi le indossa.
E cosa potrebbe rappresentarmi meglio di questa signorina? Per me che sono contraddittoria, sempre indecisa, che vorrei tutto e il contrario di tutto e cambio idea ogni 10 minuti, nessun ciondolo avrebbe potuto essere più azzeccato.


bijoux Vivere a Piedi Nudi - foto Damigella Chicca

"Adoro la diversità di colori, profumi e cultura delle persone nel mondo, per questo ho creato le #missoftheworld che si ispirano alla bellezza dei popoli e delle loro donne - spiega Laura Anna - Ma la bellezza e l’unicità di una donna stanno anche nel suo modo di essere multisfaccettata, magari un giorno ha voglia di essere colorata e il giorno dopo più raffinata. Perciò ogni Miss è anche double-face e può essere indossata da un lato o dall’altro a seconda dell’outfit o dell’umore del giorno. Ecco, per me e credo anche per chi le indossa, le Miss rappresentano il proprio modo di essere uniche e, per questo, preziose."

bijoux Vivere a Piedi Nudi - foto Damigella Chicca

In queste foto potete vedere la #missoftheworld che ho scelto per me: rosa, vivace e solare da un lato, più scura ed elegante dall'altra parte. Le sfumature di colori e le fantasie disponibili sono tantissime, e Laura Anna realizzerà la Miss più adatta ad esprimere i vostri stati d'animo attingendo alla sua collezione di pregiate carte giapponesi o ritagli che ha scovato come piccoli tesori su riviste e cataloghi.

Vi ho incuriosite, vero?! Sul blog di Laura Anna potete scoprire molto di più sulle Miss e sul suo mondo "a piedi nudi", ma se volete una piccola anteprima, ecco cosa racconta lei stessa di sé e delle sue creazioni:

Vivere a Piedi Nudi è il mio modo di vedere la vita che va assaporata cercando di apprezzare ogni singolo dettaglio. Vivere a Piedi Nudi, quindi, è sentire il contatto con la terra e la materia che ci circonda, riallacciandosi alla natura. Un modo per vivere senza filtri... una bella sensazione liberatoria no? 
Portare tutto questo nelle mie creazioni mi viene spontaneo, uso materiali di recupero o di scarto, li rielaboro cercando di farli diventare preziosi e scelgo soggetti dal mondo della Natura o dell’anatomia ma anche che riportano alla vita all’aria aperta. Insomma, dentro alle mie creazioni c’è la meraviglia della Natura come la vedono i miei occhi."

venerdì 19 febbraio 2016

Le stagioni dei fiori: giunchiglie, il mio fiore di febbraio

Inizio la mia nuova rubrica dedicata alle stagioni dei fiori dalle giunchiglie, uno dei fiori che amo di più.
Parente del narciso, la giunchiglia fiorisce dalla fine dell'inverno per tutta la primavera, ed è uno di quei fiori a cui lego tanti ricordi dolci e lontani.
L'allungarsi svelto delle giornate, le prime domeniche in campagna con le scarpe sporche di fango e il maglione annodato intorno alla vita, quei fiori giallo sole raccolti all'ultimo momento nella radura vicino al bosco, proprio dove poco più avanti sarebbero spuntate le fragole, e avvolti stretti in un foglio di giornale per portarli il giorno dopo in regalo alla maestra.

 

Sarà per la sua forma irriverente e per il colore acceso, o forse proprio perché associo a questo fiore tanti ricordi di bambina, ma per me la giunchiglia dà il meglio di sé in assoluta semplicità. 
Una composizione di vasetti di vetro trasparenti, una cassettina di legno sverniciata, un vecchio secchio di zinco sono i contenitori che preferisco per fare risaltare gli steli allungati e le piccole "trombette"gialle.

 

Tra gli abbinamenti con gli altri fiori, il mio preferito in assoluto è quello con i muscari, i bulbi dall'inconfondibile blu delicato e dalla forma a grappolo. Il contrasto è di grande effetto, semplice e chic allo stesso tempo. 
Mi sembra un accostamento perfetto per respirare i primi anticipi di primavera, per decorare un angolo della casa o la tavola nel periodo di Pasqua. 

 

Per una composizione più importante, come gli allestimenti per una cerimonia o il bouquet di una sposa, la giunchiglia si presta benissimo agli accostamenti più diversi, con altri fiori dai colori pastello per un effetto più romantico e ricercato, ma anche con rami verdi e piccole succulente per un risultato più fresco e deciso.

  

Per conoscere il periodo di fioritura delle giunchiglie e di tanti altri fiori, qui potete trovare l'infografica che ho realizzato in collaborazione con Viridea. Appuntamento fra qualche settimana per scoprire il mio fiore di marzo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...